Baby sitting e servizi per l’infazia: ecco i voucher

 

Per il periodo compreso tra il 2013 e il 2015 era stato introdotto in via sperimentale un articolo della legge 28 giugno 2012 in base al quale le madri lavoratrici possono richiedere, dopo il periodo del congedo di maternità, delle agevolazioni finanziarie: voucher per l’acquisto di servizi di baby sitting o, in alternativa, un contributo economico per poter usufruire di servizi pubblici o privati dedicati all’infanzia.

La novità fondamentale è che questo beneficio contributivo è di 600 euro mensili, il doppio rispetto al 2013, un passo in avanti verso le famiglie con minori. Tale agevolazione fiscale ha…
Leggi l’intero articolo su: http://www.magevola.it/famiglia/sicurezza-previdenza-e-salute/nazionale/baby-sitting-e-servizi-per-linfazia-ecco-i-voucher/



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *