Bianchina: una randagia che sopravvive all’alluvione

Proprio così, mamma Bianchina, una randagia di un paio di anni, dal pancione ingrossato, senza una casa ed un padrone, sopravviveva nell’area industriale di Benevento grazie al buon cuore dei tanti che lavoravano nelle aziende del posto e che davano da mangiare ai cani vaganti. Poi l’alluvione, che ha infierito in particolare su quella zona distruggendo quasi tutte le fabbriche, spazzando via quei poveri animali, alcuni dei quali scomparsi. Oltre a Bianchina, altri cani sono riusciti a sopravvivere grazie anche all’aiuto dei volontari che si sono occupati di loro fornendogli acqua e cibo e che adesso sono al sicuro nel rifugio LNDC di San Giorgio del Sannio, dalla Protezione Civile. Dopo qualche giorno Bianchina non si è fatta più vedere, quando è ricomparsa per mangiare aveva…
Leggi l’intero articolo su: http://www.daurlo.click/cani-gatti/bianchina-una-randagia-sopravvive-all-alluvione



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *