Cogne: Usl licenzia Ada Satragni, il medico che soccorse il piccolo Samuele

 

Dal 2002 non si parla di Cogne senza avere un brivido ricordando l’atroce delitto del piccolo Samuele. Associato a questo posto il nome di Annamaria Franzoni, la madre accusata di aver ucciso il figlio, massacrato nella sua camera da letto, scenario apocalittico della fine di una piccola vita. Un altro nome che apparse immediatamente, quello del medico che intervenne per primo nella casa, quello del medico di famiglia Ada Satragni, che diagnosticò un possibile aneurisma cerebrale… in una stanza imbrattata di sangue. Forse avrebbe stupito meno l’allontanamento del medico a suo tempo.

Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/58WMmxjzEIg/9678.html



Altri post interessanti:

a2hosting

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *