Frontiere di filo spinato

 

Sono appena rientrata da un viaggio all’estero ed ho attraversato la frontiera dell’Unione Europea entrando in Slovenia dalla Croazia, sull’asse così detto “balcanico”, che scorre a fianco del mar Adriatico e che rappresenta la via di ingresso di molti migranti in Europa.

Troppo spesso ci dimentichiamo che si tratta di sopravvissuti ai viaggi marittimi della speranza, che approdano in Grecia o in Turchia, che provengono da quella terra bollente che è il medioriente.

Sopravvissuti a quel mare o a quelle guerre che per altri invece sono diventati tombe.

Alla frontiera la solita coda all’ingresso che si…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/VolpiCheCamminanoSulGhiaccio/~3/jbkWJ0RiKd4/



Altri post interessanti:

Sammydress

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *