Il primo robot flessibile esiste ed è italiano

 

L’innovazione nell’ambito della tecnologia può esistere esclusivamente grazie ad importanti e sostanziosi investimenti, che permettono a ricercatori in ogni parte del mondo di lavorare a progetti innovativi, in grado di creare strumenti che in futuro possono essere sfruttati a vantaggio degli stessi esseri umani, aiutando in una notevole quantità di settori differenti, che si tratti dell’ambito scientifico o di quello medico e non solo.

In tal senso lo sviluppo della robotica promette di dare accesso ad innovazioni notevoli nel corso dei prossimi anni, e un nuovo passo in avanti vero il futuro arriva proprio dall’Italia, dove è stato finalmente depositato il brevetto relativo al primo robot…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/1imT1XbYwjU/11359.html



Altri post interessanti:

a2hosting

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *