Isis, accusati di spionaggio sgozzati e appesi a testa in giù

 

L’ultimo orrore del Califfato, 12 minuti di orrore ripresi dalle telecamere dello Stato Islamico e pubblicati on line durante la festa santa “del sacrificio” dei musulmani: presunte spie sgozzate e lasciate morire dissanguate a testa in giù. Le atrocità jihadiste non si arrestano, «È il video peggiore che abbiamo mai visto – ha detto Abu Mohammed, fondatore del gruppo “Raqqa is Being Slaughtered Silently” – Gli essere umani sono stati massacrati come pecore in un mattatoio».     Il video denominato “The Making of Illusion”, mostra un boia trascinare due prigionieri attraverso i corridoi del macello prima di giungere a una grata metallica dove le vittime sono state sgozzate. Il montaggio ci conduce in una stanza dove decine di…
Leggi l’intero articolo su: http://www.daurlo.click/notizie/isis-accusati-di-spionaggio-sgozzati-e-appesi-a-testa-in-giu



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *