Lipizzan: scoperto un nuovo malware Android che rubava i dati degli utenti e spiava le conversazioni

 

E’ proprio vero che i dati possono essere considerati il petrolio dei nostri giorni, e non si tratta di un’esagerazione, basti pensare all’enorme mercato che ruota intorno alla raccolta e la gestione dei dati che genera decine e decine di miliardi di dollari ogni anno portando alla nascita di migliaia di aziende che offrono ai clienti strumenti per la gestione e l’utilizzo delle informazioni, un settore in costante aumento che viene costantemente nutrito dalle tecnologie sempre più avanzate che utilizziamo quotidianamente e che raccolgono anche i dati delle persone.

Questa raccolta indiscriminata di dati è ancora più pericolosa e dannosa per la privacy degli utenti quando viene effettuata…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/SD9FYNvkfYk/27386.html



Altri post interessanti:

Booking.com INT

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *