Nel 2040 aumenteranno i malati di Sla, soprattutto tra le donne

 

La ricerca scientifica, nonostante in diversi paesi tra cui l’Italia debba fare i conti con stanziamenti di fondi spesso risicati e non sufficienti a far fronte all’enorme mole di lavoro necessaria, continua a fare importanti passi in avanti, e il lavoro di ricercatori e interi team di esperti impegnati in questo settore ha permesso nel corso degli ultimi decenni di conoscere in maniera ancora più approfondita malattie che fino a poco tempo fa risultavano ancora per molti versi poco conosciute, in modo da riuscire ad affrontarle in maniera più mirata ed efficace con terapie che riescono a bloccare o comunque rallentarne il decorso. Esistono ancora, tuttavia, malattie spaventose per cui non esiste a tutti gli effetti una cura in grado di…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/b1odxCi1h9I/16110.html



Altri post interessanti:

a2hosting

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *