OGD: ORGANISMO GENETICAMENTE DIVERSO – 14^ E ULTIMA PARTE – DESIDERIO

 

Ecco, vorrei proprio che dopo queste parole rimanesse dentro noi un desiderio. Solo quello.

Un desiderio di verità, libero da pregiudizi religiosi, politici, economici e egoistici.

Un desiderio di memoria, perché la storia come avete visto si ripete e se noi non impariamo dal passato non possiamo affrontare il presente.

Un desiderio di diversità, perché il diverso non spaventi più, perché non sia un peso ma un valore.

Un desiderio di coraggio, per opporsi a leggi o obblighi moralmente immondi rischiando la repressione, anche con gesti apparentemente piccoli, come quello del più grande direttore d’orchestra di tutti i tempi, Arturo Toscanini, che si rifiutò di dirigere l’inno fascista “Giovinezza”.

Una società che davvero voglia essere etichettata come civile deve…
Leggi l’intero articolo su: http://danielelevis.blogspot.com/2015/10/odg-organismo-geneticamente-diverso-14.html



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *