Realtà Virtuale, gioco ma anche tante nuove opportunità con i visori VR

 

La nascita dei visori 3D o VR  per la realtà virtuale si deve all’intuizione di un giovane americano, Palmer Luckey. Nel 2011 infatti, nel suo garage, con attrezzi riciclati riuscì ad unire al proprio smartphone un supporto con lenti che ne permettevano – ove si associasse una immagine appositamente modificata, una visione 3D. Fu l’inizio. John Carmack, che aveva costruito sui videogiochi un vero e proprio impero, ne ha capito le potenzialità e ne finanziò lo sviluppo  permettendo a  Luckey di costituire una società, la Oculus Rift,  valutata e  acquisita  ora da Facebook per un valore di 2 miliardi di…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/SuCcmVrNPY0/20734.html



Altri post interessanti:

Sammydress

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *