Stupro di gruppo in un parco nel centro di Parigi. La vittima adescata su Facebook

 

Continua ad accadere sempre più spesso, anche in Italia, che si verifichino atti di violenza di gruppo ingiustificati che possono avere come protagonisti anche ragazzi molto giovani che si rendono responsabili azioni becere e senza scrupoli senza prendere in considerazione le conseguenze devastanti che questi atti avranno sulla vita delle loro vittime. In situazioni del genere, purtroppo, internet si rivela un’arma a doppio taglio che può essere utilizzato per diffondere immagini o video ripresi di nascosto, o per consentire ai carnefici di adescare le proprie vittime, nascondendo la propria identità. Ed è purtroppo quanto accaduto in questi giorni a Parigi, dove una ragazza è stata letteralmente presa in ostaggio e…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/MTdPSOK7ems/17009.html



Altri post interessanti:

Aliexpress INT

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *