“Vi lascio la porta aperta. Ho ucciso tutti” così confessa l’omicidio della famiglia prima di togliersi la vita

 

Mauro Agrosi, 49 anni, tecnico di computer nel reparto mobile del Ponente genovese, chiama i suoi colleghi del 113 alle sei e mezza di mattina: “Venite. Vi lascio la porta aperta. Ho ucciso tutti“. Poi l’ultimo sparo a chiudere un progetto macabro che ha coinvolto tutta la sua famiglia. Una volta arrivati sul posto a Cornigiano, gli agenti hanno realizzato che quella frase era ancora più macabra del previsto. Sembra che Mauro Agrori abbia aspettato di sentire arrivare la squadra davanti alla porta prima di premersi contro il grilletto. Qualche ora prima aveva usato l’arma per uccidere la moglie sua coetanea e le due figlie di 10 e 14…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/3p1NNO3UJGc/18476.html



Altri post interessanti:

a2hosting

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *