Volersi bene: il caffè.

 

Volersi bene significa anche e soprattutto ribellarsi alle proprie schiavitù.
Ho affrontato con successo e descritto (anche se voglio tornare ancora sull’argomento) in questipost la rinuncia alle sigarette. Mai ringrazierò a sufficienza la piccola sofferenza e il grande senso di vuoto dei primi giorni senza sigarette.  Ma le sigarette non sono sicuramente le uniche abitudini cattive che avevo e che condivido con molti.
Il caffè è buono. Sicuramente. Ma… il fatto è che ad un certo punto diventa una schiavitù. Ora, per me volersi bene equivale anche ad essere liberi, quindi non avere schiavitù.
Ho rinunciato al caffè perchè mi mette ansia, mi aumenta i battiti del cuore, mi rende nervoso  (come diceva il film di quel genio di Troisi..). E’ vero,…
Leggi l’intero articolo su: http://fabriziomaina.blogspot.com/2016/01/volersi-bene-il-caffe.html



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *