“A matita siamo tutti uguali” iniziativa del Secondo Municipio di Roma a favore dei bambini dello Ius Soli

 

Per la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il Municipio 2 ha deciso di riconoscere la cittadinanza simbolica alle bambine e ai bambini nati da genitori migranti. Un’occasione per dire sì allo Ius Soli e per riconoscere pari diritti a tutti i minori.

“A matita siamo tutti uguali”. Lo dicono i #bambini delle scuole del Secondo Municipio per sottolineare che tra loro non sentono differenze legate alle etnie di provenienza. A penna, invece, per la legge, non hanno gli stessi diritti: quelli nati da genitori stranieri non sono cittadini italiani. Ecco perché, per la Giornata Internazionale dei diritti dell’#infanzia e dell’#adolescenza, il Municipio…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/jtgokh6b7Bg/44199.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.