Alta tecnologia italiana: il ruolo della robotica nella lavorazione asettica

 

La robotica ha svolto un ruolo di primo piano nella lavorazione asettica. Steriline è stata una delle aziende in grado di agire in anticipo prevedendo lo standard di mercato del futuro. È soprattutto sulle macchine a velocità basse che si è percepito l’impatto. Nel settore farmaceutico, ma non solo, la richiesta del mercato è guidata dalla possibilità di lavorare con una macchina sola su vari tipi di flaconi, di vetro o di siringhe. Ebbene, la robotica ha la capacità di assecondare e di soddisfare una richiesta di questo genere, dal momento che si basa soprattutto sulla flessibilità, più che sulla rapidità. La meccanica, al contrario, si caratterizza per tempi eccessivi di cambio e di approntamento.


Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/Blognews24LinformazioneFattaDaTe/~3/8lwEPulT4lQ/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.