Attenzione alle “Grattachecche” sulle spiagge, al ghiaccio usato, ma non solo

 

Spesso nelle spiagge di tutta Italia si vedono camminare lungo la riva dei carretti che svolgono attività commerciali (illegali) di vario genere. Ci sono i venditori di costumi e vestiti, ci sono quelli che cuociono le pannocchie e le vendono(*), c’è chi vende i gelati e granite, oltre alle bevande trasportate in vere e proprie celle frigorifere(**). Sono spariti invece i venditori di Cocco.  Da ragazzini il “coccobello” , una volta avvistato veniva rincorso per tutta la spiaggia, si andava dai genitori per racimolare quelle duecento-lire per prendersi una fettina di Cocco (un po accaldato e a volte maleodorante). Sono spariti (per fortuna) quelli che si spacciavano pescatori e vendevano il “pesce fresco”. A me da uno…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/f5nRpX0shg8/40247.html

Booking.com INT

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.