Il caso Regeni, dalla prospettiva dei diritti umani

 

Uno dei momenti di maggior rilevanza, al di fuori delle vicende legate al Covid-19, dell’anno passato ha visto l’incarcerazione da parte delle autorità giudiziarie egiziane dello studente e ricercatore bolognese Patrick Zaki. Una vicenda che richiama quella di Giulio Regeni, ucciso anch’egli in Egitto tra gennaio e febbraio 2016. Della vicenda si è parlato ormai molto, ne abbiamo parlato anche noi, qui, ma le recenti e giuste campagne di sensibilizzazione rivolte ad un’azione governativa che si proponga seriamente di riportare a casa il proprio cittadino, la cui incarcerazione ha ben poco di legale, vanno di pari passo con il bisogno di giustizia anche in merito alla vicenda Regeni.

Proviamo allora a implementare un’analisi di quella che…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/KzA0uB0dK3g/67480.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.