Polonia, riforma sull’aborto al vaglio della Commissione

 

La Polonia è uno degli Stati europei in cui l’accesso all’aborto viene maggiormente limitato, essendo infatti concesso soltanto in caso di stupro, incesto, pericolo per la vita della madre e malformazioni del feto. Un disegno di legge presentato qualche settimana fa al Parlamento polacco mira a restringere ulteriormente i limiti entro i quali le donne del paese possono legittimamente abortire.

Infatti il Comitato “Stop all’aborto”, dopo aver diffuso una petizione tra i cittadini, ha avanzato una proposta legislativa che renderebbe illegale l’interruzione volontaria della gravidanza dovuta a malformazioni del feto.

Promotore dell’iniziativa è stata Kaja Godek, nota…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/GfSINtyG77I/62707.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.