Riapertura di alcune tombe: Emanuela Orlandi è “dove indica l’angelo”

 

Solo 200 metri in linea d’aria da casa sua. Li potrebbe essere stata Emanuela Orlandi dal 1983 ad oggi, dentro il cimitero Teutonico del Vaticano. Un Cimitero dove sono sepolti personaggi più o meno importanti. Secondo indiscrezioni il corpo della povera figlia di un commesso della Prefettura della Casa pontificia potrebbe essere stato messo lì di nascosto. Uno dei più grandi gialli italiani tirato nuovamente fuori già poco tempo fa, dopo il ritrovamento delle ossa a Via Po, a Roma, che però poi sono risultate essere di tutt’altra origine. La verità si saprà l’11 luglio quando verranno visionate due tombe in presenza dei familiari di Emanuela, la madre e il fratello che da 36 anni stanno cercando la verità, e dei…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/F56pUTQKgro/52893.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.