Un amore colorato, sincero e trasparente… come la grattachecca!

 

Il “chiosco” a Roma è un’istituzione quasi religiosa. Punto di incontro nei quartieri, di aggregazione sociale, di appuntamenti: dalla colazione, alla pausa caffè…al refrigerio di una grattachecca nelle afose sere d’estate .
Il chiosco è simpatico, non fa soggezione, invita a fermarsi, la chiacchiera della giornata, un buon caffè e le sedie vintage.

Non tutti sanno che però questa figura tanto cara ai romani ha origini arabe, sia per la sua struttura architettonica ( a pianta circolare con colonnine aperte ai lati) che per l’etimologia della parola kušck , proveniente dal persiano e che i turchi pronunciano kiùsck , che significa belvedere,…
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/Hq7ad2vi_uY/53901.html

Booking.com INT

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.