WhatsApp: scoperta una falla che mette in pericolo la privacy dei gruppi privati

 

Il caso Datagate scoppiato in seguito alle rivelazioni dell’analista Edward Snowden, che hanno messo in luce i programmi di intercettazione effettuati dalle agenzie di intelligence di molti paesi, a partire dagli USA, hanno spinto alcuni dei principali colossi della tecnologia a spingere sulla creazione di strumenti in grado di impedire il ripetersi di quanto appena descritto.

E’ così che alcune delle principali piattaforme di messaggistica istantanea usate da miliardi di utenti nel mondo, a cominciare da WhatsApp, hanno introdotto strumenti come la crittografia end-to-end delle conversazioni per evitare violazioni della privacy da fonti esterne….
Leggi l’intero articolo su: http://feedproxy.google.com/~r/LaRagnatelaNews/~3/9MB1hp3N_Mo/32264.html

Sammydress

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.